turismo a Carignano e dintorni


Vai ai contenuti

Menu principale:


Proposte turistiche da 1 giorno

Proposte turistiche


La visita al territorio è possibile tutto l'anno. Poichè le visite vengono svolte da volontari, è necessario telefonare al n. 3381452945 (oppure inviare una e-mail a carignanoturismo@gmail.com) con almeno due settimane di anticipo, per poter richiedere l'autorizzazione per l'accesso ai monumenti ai legittimi proprietari.
Le visite saranno svolte esclusivamente per gruppi di almeno cinque persone. Per la conduzione della visita guidata verrà richiesta una offerta

Periodicamente, questa pagina sarà aggiornata, con l'aggiunta di itinerari particolari e curiosi, che permetteranno la lettura dei singoli monumenti e dei centri urbani sotto diversi punti di vista.


VISITE DI UN GIORNO


Vittone e suggestioni vittoniane: L'architetto Bernardo Antonio Vittone e il suo Studio - L'itinerario condurrà i turisti alla scoperta dei monumenti barocchi carignanesi progettati dall'architetto Bernardo Antonio Vittone - di cui nel 2005 si è celebrato il trecentenario dalla nascita: nell'occasione, le opere del Vittone, architetto delle Comunità e dei privati - saranno contrapposte alle architetture dell'architetto regio Benedetto Alfieri. Sarà possibile ammirare non solo le mirabili architetture dell'Ospizio di Carità e della cappella del Valinotto, ma anche i preziosi arredi che vi sono conservati; in particolare, il paliotto ricamato, splendida opera di ricamo settecentesco, e il tronetto d'altare, realizzato da Pietro Piffetti, il più importante ebanista del XVIII secolo. Nel pomeriggio, i turisti potranno visitare due opere attribuite dagli storici dell'arte ad architetti dello Studio vittoniano: la cappella Invenzione della S. Croce in borgata Tetti Pautasso e, grazie alla cortesia dei proprietari, la piccola ma significativa cappella del cascinale Cantalupa, vero gioiello barocco. Pieghevole
Descrizione completa dell'itinerario: cliccare sul'immagine

La Controriforma a Carignano e a Lombriasco - Il Concilio di Trento agì anche nel Piemonte Sabaudo, in un clima politico favorevole alla rivisitazione e al controllo di antiche devozioni medioevali. Tra la fine del '500 e la prima metà del '700, il tessuto urbano di Carignano trasformò un piccolo borgo medioevale, stretto entro mura, in una piccola capitale barocca, grazie all'intervento della Chiesa, dello stato e di una ricca ed accorta borghesia, molto vicina agli interessi economici proprie e al controllo delle anime. Nel percorso sarà possibile accedere ad ambienti di solito non visitabili del Duomo e di altre Chiese, puntando l'attenzione soprattutto sull'architettura controriformista e sulle pale d'altare. Descrizione completa dell'itinerario: cliccare sull'immagine




Per nobili terre: Itinerari d'Arte a Carignano, Virle e Osasio - Descrizione completa dell'itinerario: cliccare sull'immagine






Gli affreschi tardogotici e rinascimentali nel territorio carignanese - Descrizione completa dell'itinerario: cliccare sull'immagine



In guerra! Secoli di guerra hanno plasmato il territorio piemontese, costellando campagne e borghi di strutture militari che ancora risaltano tra le costruzioni moderne, a testimoniare tempi di morte e distruzione, fame e miseria. Un monito per tutti a non ripetere gli errori del passato, non sempre ascoltati dai potenti. Le necessità materiali della contea, poi ducato di Savoia erano pressanti: mantenere l’integrità dei propri territori, e non essere stritolati dalle grandi potenze europee, in primo luogo Francia e Spagna. Un attento concerto di alleanze occasionali, che potevano variare anche nel corso della guerra, matrimoni accorti e doni importanti, contribuirono alla nascita di uno Stato unitario che si identificò essenzialmente nel Piemonte attuale, muscolatura della successiva Unità nazionale. Descrizione completa dell'itinerario: cliccare sull'immagine.


Devoti alla Bellezza - L'Arte nella Provincia torinese tra 1750 e 1850 - Un interessante itinerario alla scoperta delle opere d'Arte neoclassiche nel territorio a sud di Torino; preziose opere d'arte e architetture raffinate sono conservate nei Comuni di Carignano, Lombriasco, Osasio e Castagnole Piemonte, testimonianza di un'epoca in cui appassionati Artisti fecero rivivere l'Arte dell'Antichità greca e romana. Descrizione completa dell'itinerario: cliccare sull'immagine




Le Vie del Barocco - Il percorso esalta la grande stagione del Barocco nelle terre del ducato di Savoia e del regno di Sardegna, tra XVII e XVIII secolo, con una visita approfondita dei maggiori monumenti religiosi di Carignano, scrigno prezioso di architetture e Arte. Nel pomeriggio, il viaggio continua all'abbazia di S. Maria di Casanova, importante fondazione cistercense oggi nel territorio di Carmagnola. Qui sarà illustrato il passaggio dalle severe linee monastiche a quelle sontuose del Barocco, delineate dai maggiori Artisti attivi nel Ducato sabaudo. Descrizione completa dell'itinerario: cliccare sull'immagine


Strade e piazze: mercanti, pellegrini, prestasoldi e artisti Attraverso le vie e le piazze del centro storico di Carignano, riemergono figure di duchi e re, ambasciatori e nobili, monache e frati, ma anche mercanti, artisti e prestasoldi, una vasta umanità che popolò il villaggio sin dall'Alto Medioevo, lasciandosi alle spalle Storie e opere d'Arte, chiese e palazzi. Il percorso si snoda attraverso le quattro piazze cittadine, per poi dirigersi in campagna verso ciò che rimane di una cappella quattrocentesca, punto focale di antiche devozioni, e verso la pieve romanica di S. Giovanni ai Campi: altro gioiello che attende di essere visitato con occhi attenti. Descrizione competa dell'itinerario: cliccare sull'immagine

Index | Una Città d'Arte ... | Come raggiungere Carignano | Contatti | Carignano tra le nuvole... | Accoglienza turistica | Proposte turistiche | Percorsi Vittoniani | Attività del 2017 | Meeting Fiat 500 | Pubblicazioni & Download | Attività letterarie | Operazione trasparenza | Siti amici e consigliati | Curiosità (non solo arte) | Archivio Eventi | Mappa del sito


Torna ai contenuti | Torna al menu